jump to navigation

Base militare a Vicenza mercoledì 17 gennaio 2007

Posted by silvanaa in disinformazione, indignazione, politica.
trackback

Sono tanti i motivi di indignazione per come si sta prendendo una decisione importantissima per una cittadina italiana e per l’intero paese:

  • Le accuse preventive e strumentali di antiamericanismo di Berlusconi e compagni, che hanno contribuito a far dire a Prodi che Non si oppone alla decisione presa dal governo precedente.
  • Le bugie e accuse reciproche fra i due fronti, che non si capisce nemmeno da chi siano composti:
    Il Governo dice che la decisione è compito della città, il Sindaco ribadisce che la competenza è del Governo centrale.
    Il Sindaco e il suo fronte locale del sì dice che se non si fa la base quei terreni saranno oggetto di speculazione edilizia, mentre il Ministero della difesa, padrone dei terreni, afferma che non è affatto vero…
  • I giornalisti che riportano semplicemente e supinamente le dichiarazioni di questo e quello senza nemmeno tentare di informarsi su quale sia la verità.
  • Il velo di silenzio colpevole con cui la decisione è stata presa di nascosto dal precedente Governo e dal Consiglio Comunale di Vicenza, informando i cittadini su cui ricade l’impatto diretto solo a cosa fatta, dopo aver dato la parola agli USA.
  • Il rifiuto del referendum popolare, con la responsabilità palleggiata fra centro e periferia.
  • Le ipotesi di scenari devastanti che si aprono in qualunque caso, sia a livello locale che nazionale:
    chi vuole la base perché altrimenti gli americani se ne vanno anche dall’altra e migliaia di persone perdono il lavoro, chi ricorda che un aeroporto di guerra a un chilometro dal centro cittadino peggiora la qualità di qualunque città…
    chi dice che se l’Italia ora dice no perde ogni credibilità a livello internazionale, con conseguenze disastrose (infatti si può prendere come esempio la Spagna: appena Zapatero è stato eletto ha ritirato le truppe dall’Irak, e ora il paese langue in una crisi spaventosa…), chi ribatte che un sì svenderà ancora una volta la dignità e l’autonomia del nostro paese, oltre che metterci in pericolo con il terrorismo…

FUD, da una e dall’altra parte!
Fear, uncertainty and doubt : paura, incertezza e dubbio, in modo che la gente comune non sappia più cosa è giusto o sbagliato, cosa è vero o falso, concluda di non riuscire a decidere e deleghi tutto nelle mani di chi sa cosa è meglio per noi.

Annunci

Commenti

1. Finrod - venerdì 19 gennaio 2007

sono andato al link per le notizie e l’articolo più demenziale è quello di “Liberazione”, che a parte il fortissimo razzismo di cui è intriso (ma, ovviamente, politically correct, visto che parla degli americani…) ospita questa perla quando parla del sindaco “E’ al secondo mandato ma in pochi scommettono sulla sua rielezione”, insinuando che la grande maggioranza dei vicentini siano contro la base, ma dimenticando che H non sarà rieletto perchè… ai sindaci è proibito un terzo mandato!!! Un encomio anche all’Unità, che conta poco più di un migliaio di persone in corteo e ben cento davanti al municipio, e poi scrive “Il clima è stato quello di una cittadinanza che prende le distanze dall’amministrazione comunale”, perchè ovviamente la cittadinanza sono quei mille e poco più che manifestano, gli altri 106mila abtianti di Vicenza no, loro mica sono la cittadinanza!

2. silvanaa - venerdì 19 gennaio 2007

Già, evidentemente i Vicentini approvano la scelta del Sindaco, o non sono abbastanza convinti della sua pericolosità per manifestare in massa. Se queste sono le dimostrazioni di dissenso, sono veramente troppo poche per impensierire.
Questa freddezza mi sorprende, lo confesso.

3. Finrod - sabato 20 gennaio 2007

a dire il vero neppure io capisco quale sia la pericolosità di costruire un tot di alloggi per militari americani… ma qui mi fermo perchè mi interessa di più il tuo ultimo post…

4. silvanaa - martedì 23 gennaio 2007

Forse il problema non sono gli alloggi, ma gli aerei e tutto quello che viene insieme.

5. Zen - giovedì 25 gennaio 2007

sai cos’è?è l’assenza di coscienza. Ci vorrebbe un trapianto…

6. silvanaa - venerdì 26 gennaio 2007

Hehehe, a chi vorresti fare il trapianto?
Ai politici?
A quelli che li votano?
Alla maggioranza silenziosa?
Ciao ciao!

7. Luca - venerdì 16 marzo 2007

sono contentissimo dell’ allargamento Usa…felicissimo davvero
Basta con le sfilate per il centro, in questo mondo fatto di terrorismo non esiste più la pace !


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: